Ёl Sëmna Sal (Il semina-sale)

Secondo una leggenda locale, un contadino di Pianezza, avendo notato che alcune vigne di Alpignano erano molto rigogliose, chiese al proprietario con che cosa le avesse fertilizzate. Poichè un tempo tra i due paesi confinanti c'era molta rivalità, volendo burlarsi del vicino, costui rispose che le aveva concimate con il sale. L'ingenuo contadino non si rese conto di essere stato preso in giro e pensò di fare altrettanto per ottenere delle vigne così belle. La leggenda del Sëmna-Sal di PianezzaE siccome aveva piovuto da poco, per non calpestare i solchi, si fece trasportare su una portantina (sivera) sostenuta da quattro amici, e da lassù egli poté spargere copiosamente il sale, contento di non calpestare la terra, ...ache se gli amici l'avevano calpestata in quattro.

Da questa leggenda para tragga origini l'appellativo con cui anche oggi i Pianezzesi vengono chiamati: "Ij Sëmna-Sal"; ed è con questo soprannome che è stato battezzato il nostro palio.

Come ben si sa ogni leggenda che si rispetti trae origine da un fondo di realtà. Il nostro racconto, potrebbe affondare le sue radici nella lontana storia del traffico del sale. Nei secoli scorsi il sale (oro bianco) era cosa molto importante per la conservazione dei cibi, che nei tempi più antichi venivano essiccati o affumicati; solo in alcune zone montane si utilizzava il ghiaccio. Il sale dunque era un elemento così pregiato tanto da dar vita ad una nuova figura di lavoratori detti "mercanti del sale" e a rotte dette "vie del sale".

 

"Ёl Sëmna-Sal" - interpretati da:

Vittorio FENOCCHIO      1982 - 1985

Giuseppe CAVALLOTTI  1986 - 1988

Mario BELLETTATI        1989 - 1991

Domenico NIGRA          1992 - 1994

Giorgio MINIOTTI         1995 - 1997

Giovanni FASSINO        1998 - 2000

Felice SUPPO               2001 - 2006

Bruno CONTI               2007 - 2009

Renato GARIGLIO        2010 - 2012

Franco SERAFINO        2013 - 2015

Raffaele DEVALERI      2016 -