Il regolamento ufficiale

  1. La CORSA DELLE SIVERE si svolge su di una distanza di 1 Km e 680 m, corrispondenti a 3 giri del CAMPO DEL PALIO.
  2. La corsa si disputerà nelle seguenti vie cittadine: PARTENZA da Piazza Cavour, si prosegue per Piazza S.S. Pietro e Paolo, Via Lascaris, Via Pellegrino, Piazza Cavour e ARRIVO in Piazza S.S. Pietro e Paolo. Tale percorso è da ripetersi 3 volte.
  3. Ogni squadra è composta da 5 Courer, di cui 1 nel ruolo di riserva.
  4. Il gioco consiste nel trasportare di corsa 50 Kg di sale su di una sivera (barella), cercando di giungere all'arrivo nel minimo tempo e con più sale possibile.
  5. Tutti i Coreur dei Canton partecipanti devono obbligatoriamente indossare, alla partenza, il costume tipico dei Coreur della Sivera ed avere le scarpe ricoperte come prescritto, pena la non partecipazione alla corsa del Coreur che non si attiene a tale regola. Sarà compito dei Probiviri, allo schieramento di partenza, controllare la regolarità del costume ed autorizzarne la partecipazione.
  6. Durante la corsa uno dei 4 Coreur può essere sostituita dalla riserva, anche più volte.
  7. Non sono ammesse altre persone al seguito della squadra durante la corsa (pena la squalifica).
  8. La Sivera è posta alla partenza in Piazza Cavour. I sacchi di sale sono posti a terra, aperti, a 20 m dal manico estremo della sivera.
  9. I sacchi, di iuta, sono consegnati chiusi ad un responsabile del Canton che avrà poi cura di metterli nel punto indicato nella piazza ed aprirli. Sarà cura di un Gran Mansé constatare la regolarità dell'operazione.
  10. Il tipo di sale è preso tutto dallo stesso fornitore per evitare tipi di sale diverso e comunicato ai Canton che anche durante le prove volessero farne uso.
  11. Le Sivere e le corsie vengono assegnate ai Coreur di ogni Canton prima della partenza con modalità del sorteggio. Un Coreur per ogni Canton estrae dall'urna un numero, il quale corrisponde sia al numero della sivera sia a quello della corsia (esempio n°5, corsia 5 e sivera 5)
  12. I Coreur si dispongono sulla linea di partenza che è posta vicino alla Sivera. Al via, dopo lo scoppio del secondo mortaretto, devono di corsa, correre verso i sacchi di sale e portarli verso la sivera per versarne il contenuto. Sarà compito di uno degli arbitri rilevare la falsa partenza e fermare automaticamente la corsa. Nel caso di doppie false partenze da parte di una squadra, la medesima sarà squalificata. Unico vincolo per i Coreur (pena la squalifica della squadra) è di prendere un solo sacco per volta usando la tecnica che si preferisce (esempio: o tutti e 5 i Coreur vanno a prendere i sacchi prendendone uno a testa, o solo 1 o 2 o 3 o 4 Coreur compiono l'operazione, portando però un solo sacco a testa, compiendo più giri).
  13. E' obbligatorio portare alla Sivera tutti i 5 sacchi di sale (pena la squalifica).
  14. Solo al termine del caricamento del sale i Coreur possono caricarsi in spalla la Sivera ed iniziare la Corsa (non esistono però limiti di caricamento del sale, anche perché questo è controproducente alla squadra).
  15. Dopo la partenza non può essere in alcun modo aggiunto sale alla Sivera (pena la squalifica).
  16. La Sivera deve essere portata solo ed esclusivamente sulle spalle; è consentito l'uso di un coprispalla.
  17. Le squadre devono portare a termine la Corsa entro 10 minuti dalla partenza (intesa come scoppio del secondo mortaretto) pena la squalifica della squadra dalla classifica finale. Le squadre devono portare all'arrivo sulla Sivera un minimo di 35 Kg di sale pena la squalifica della squadra dalla classifica finale. A) Arrivare al termine della gara con un minimo 35 Kg di sale e un tempo massimo di 9 minuti - in caso di parità vince chi ha più sale. B) Se si arriva fuori tempo massimo e un quantitativo inferiore a 35 Kg di sale il punteggio sarà 0 per la corsa e 0 per il sale. C) Se si arriva fuori tempo massimo e un quantitativo superiore o pari a 35 Kg il punteggio sarà di 0 per la corsa e 0 per il sale. D) Se si arriva con un quantitativo di sale inferiore a 35 Kg ma entro il tempo di 9 minuti il punteggio sarà 0 per la corsa e 0 per il sale. Nel caso invece solo alcuni Canton non rientrassero in tali parametri verranno inseriti in classifica solo in base al quantitativo di sale portato e chiaramente solo dopo quello o quelli che ne rientravano regolarmente.
  18. All'arrivo i Coreur sono responsabili della Sivera e del sale rimasto, ed è loro cura portare la Sivera alla pesatura.
  19. Non sono ammesse scorrettezze tali che pregiudichino il normale svolgimento della corsa e che danneggino in modo chiaro le squadre avversarie (pena la squalifica). Tali eventuali gravi scorrettezze che danneggino intenzionalmente un altro Canton o che ne pregiudichino la corsa, sono prese in considerazione dai Probiviri, solo ed esclusivamente se rilevate dagli arbitri di campo e, nei casi di massima gravità, perseguibili in seguito da sanzioni a discrezione del CONSEJ DIJ GIUST. In questi casi di massima gravità è contemplata anche l'esclusione ad una o più dispute del Palio negli anni successivi del Canton in questione.
  20. Tutte le altre eventuali infrazioni o irregolarità che si dovessero verificare durante la gara, ma che non venissero segnalate dagli arbitri di campo, non devono essere in alcun modo prese in considerazione dai Probiviri, comprese quelle che eventualmente rilevassero i membri del Gran Consiglio, del Comitato Tecnico, della Grand Badia e dei Canton.
  21. I Probiviri dopo aver rilevato l'ordine d'arrivo e proceduto alla pesatura delle Sivere, devono stilare la classifica, tenendo conto dei suoi elementi fondamentali vale a dire il tempo massimo, i chili di sale e l'ordine d'arrivo. Solo a questo punto eventuali irregolarità che si sono verificate e verbalizzate dagli arbitri di campo, vengono prese in considerazione dai Probiviri che a maggioranza decidono di applicare la sanzione contemplata dai vari articoli del regolamento.
  22. l termine viene stilata la classifica definitiva e proclamato il Canton vincitore del Palio dij Sëmna-Sal di Pianezza.
  23. I Probiviri, dopo aver ascoltato gli arbitri di campo, durante le fasi di giudizio della gara, si ritirano in luogo appartato, per non essere in alcun modo influenzati da altre persone estranee.
  24. In caso di parità fra due o più Canton conta sempre la quantità di sale.
  25. In caso di controversie o parità di giudizio su una determinata questione, sarà l' ABA DIJ GIUST a prendere la decisione definitiva.
  26. Sarà cura dei due GRAN MANSE' rendere celeri tutte le operazioni di pesatura e di compilazione della classifica finale, al fine di non pregiudicare lo spettacolo della Proclamazione del Vincitore e l'Assegnazione al Canton vincente del Palio dij Sëmna-Sal.
  27. La composizione della Giuria del Palio è la seguente: a)  i Probiviri o Giust che formano il CONSEJ DIJ GIUST, coadiuvati da un minimo di n° 8 Arbitri di Campo Federali, scelti al di fuori di Pianezza e non appartenenti a nessun dei 6 Canton; b) tra gli Arbitri di Campo ne sarà scelto uno che avrà la funzione di cronometrista e sarà dotato di una bandierina rossa per segnalare lo scadere degli 9 minuti di gara. I loro nomi sono a conoscenza soltanto dei Gran Mansé e del Grand Abà.
  28. Si assegnano come punteggio dell'ordine d'arrivo, rispettivamente da 6 a 1 punto e, per la quantità di sale rimasta, altri punti sempre da 6 a 1. La classifica finale è data dalla somma dei due punteggi acquisiti.
  29. Nel caso tutti i Canton venissero eliminati in quanto non fossero rispettati i parametri richiesti (tempo massimo o quantitativo di sale), verrà stilata una classifica e vincerà chi ha più sale.
  30. Si ribadisce comunque, che il giudizio dei Probiviri è insindacabile.
  31. Il criterio di scelta dei Coreur deve tener presente che: a) ogni Coreur che partecipi alla competizione del Palio (Corsa delle Sivere), deve essere scelto fra tutti i cittadini di Pianezza (quindi fra tutti i Canton); può inoltre partecipare alla competizione del Palio come Coreur chi, pur non avendo più la residenza in Pianezza, vi sia nato o vi abbia risieduto per almeno 5 anni; b) è inoltre ammessa la presenza di n° 3 "stranieri" per Canton, ovvero Coreur completamente estranei a Pianezza.
  32. Il VENERDI' sera precedente alla Corsa del Palio, si terrà un incontro verbalizzato, tra gli Abà d'ogni Canton, i Gran Mansé e i Probiviri. In tale riunione sarà obbligatoriamente presentato l'elenco dei nomi dei Coreur d'ogni Canton (almeno 5), corredato di: a) fotocopia del documento di identità personale; b) autocertificazione/certificato medico comprovante lo stato d'idoneità fisica ad effettuare la corsa; pena la non partecipazione alla disputa.
  33. Sarà compito dei Probiviri controllare presso l'Abà del proprio Canton che sia rispettato il regolamento riguardo alla scelta dei Coreur.
  34. Alla mattina del giorno della Corsa delle Sivere ciascun Canton nella persona dell'Abà dovrà ufficializzare ai probiviri la formazione dei 5 Coreur titolari che correranno il Palio. I medesimi provvederanno a trasmetterla ai Gran Mansé.